venerdì 19 febbraio 2016

Recensione in anteprima: L'erede di Tahira di Linda Bertasi

Ormai è assodato: nessun'altra autrice riesce a sorprendermi quanto Linda Bertasi.
Molte scrittrici si crogiolano nel cliché, cullano le proprie lettrici con trame già sentite, seppure rivestite con abiti nuovi. Linda Bertasi, invece, non scende a compromessi, mai.
Scoprite con me "L'erede di Tahira"!
Autrice: Linda Bertasi
Genere: Paranormal Fantasy
Pagine: 247
Prezzo: 0,99
Formato: Ebook
(Cartaceo prossimamente disponibile)
Edito: self publishing
Trama:
Viserbella 1561. Una donna, accusata di praticare la stregoneria, sta per essere condotta sul rogo. Prima di morire consegna alla figlia un prezioso diario e il suo ciondolo a forma di stella a sette punte.
Viserbella 2013. Arianna è in vacanza e, passeggiando sulla spiaggia, trova un misterioso volume incustodito. Subito, lo riporta nella libreria indicata sulla copertina, ma non farà più ritorno a casa.
Catapultata in una dimensione parallela con la mente spoglia di ricordi, tenterà di sopravvivere e di recuperare la memoria aiutata da un gruppo di ragazzi che sembrano conoscerla molto bene.
Nel suo passato si annida la magia, la superstizione e il dramma. Tutto un mondo sta per esserle svelato e un gravoso fardello la investirà, perché lei è l’Erede e deve compiere una missione.
Tra cristalli e Libri delle Ombre, incantesimi e leggende che affondano le loro radici nell’Antico Egitto, l’atavica lotta tra Bene e Male domina le pagine di un romanzo dove niente è come sembra, il tempo è una corsa a ostacoli e i nemici si nascondono nell’ombra.
 PREFAZIONE DI MONIQUE SCISCI

Arianna si aspetta una sonnolenta estate a Viserbella, con le pareti a fiorellini della sua camera d'infanzia, le frasi pregne di sfuggente saggezza di sua nonna e la voglia di camminare sulla spiaggia. E con il suono delle onde nelle orecchie, si troverà tra le mani un libro misterioso, impossibile da sfogliare, ma che almeno riporta il logo del negozio in cui è stato venduto. Troppo curiosa per ignorare l'enigma, Arianna finirà in una libreria, nella quale nulla è come sembra.
Tra le pagine de "Il profumo del Sud", Arianna si perde sul serio, perchè il libro la conduce in un mondo all'apparenza fiabesco, ma che cela molte ombre. Una casa sconosciuta, una piazza deserta, e un bosco impenetrabile, ma che continua ad attirarla. Le fronde degli alberi custodiscono un segreto, un gruppo di ragazzi, un passato da ricordare e una missione da compiere.
Arianna dovrà fronteggiare la paura, l'oscurità che avvolge i propri ricordi, il sospetto di essere tradita, ma anche l'ebbrezza di abbandonarsi all'amore, fino alla fine, fino al baratro che si avvicina sempre di più...

In questo romanzo quando pensi di aver capito qualcosa, l'autrice si diverte a rimescolare le carte. Un continuo gioco di sabbie mobili, in cui quella che sospetti sia la realtà viene inghiottita da una nuova illusione. Si comincia con un tranquillo paesino di mare, per poi ritrovarsi a vagare in un mondo fiabesco venato d'angoscia, fino a che non si intrufola una folle strega egizia, che ti costringe a organizzare una caccia al tesoro in giro per il mondo. Il lettore viaggerà smarrito, imprigionato come Arianna in un universo di pagine. Perchè questo libro, seppure sembri miscelare elementi troppo eterogenei per legarsi bene, ha invece la bellezza del caleidoscopio. Tutti gli elementi si combinano, si susseguono, in un ritmo serrato che costringe a leggere sempre più in fretta.
Le descrizioni sono vivide, palpabili, capaci di generare sensazioni forti, di tenerezza o di incubo.
I personaggi mi sono rimasti nel cuore. Ognuno di loro ha dovuto trovare la forza di rispondere a una chiamata, un destino difficile da accettare. A volte già scritto.
La protagonista ha coraggio da vendere, seppure sia solo una ragazzina (a volte un po' scorbutica) e si troverà al vertice di un triangolo sentimentale, che non potrà lasciare indifferenti le lettrici più romantiche. E io con  i triangoli d'amore della Bertasi ho già una certa esperienza!
Seppure come tema minore, l'amore scorre nel sottofondo del romanzo: amore verso la propria famiglia, verso una persona speciale, verso gli amici di sempre. Ci si affida alle persone amate, una fede quasi cieca nelle proprie radici e nel cammino già percorso.

L'erede di Tahira è un fantasy che sfugge a qualunque classificazione, un'opera originale e imprevedibile, da leggere senza fare congetture, godendosi il viaggio.

Quello che mi ha stupito è come la Bertasi riesca a calarsi con estrema naturalezza in qualunque genere: dall'erotico storico, al romanzo sentimentale, fino al fantasy. Ne rispetta i linguaggi e le tradizioni, pur non rinunciando a una narrazione estremamente personale. Se ho amato "Il profumo del Sud", "L'erede di Tahira"mi ha conquistata prendendomi di sorpresa, anzi, non esito a definirla una lettura stupefacente. Imperdibile per chi ama il fantasy e sia alla ricerca di trame "nuove".

Link all'acquisto: Amazon
Per convincervi all'acquisto, vi lascio anche il booktrailer. Dopo, niente scuse, correte a comprare il romanzo!



L'autrice:
Linda Bertasi nasce nel 1978.
Nel 2010 esordisce con il romance “Destino di un amore”, cui fa seguito il paranormal-romance “Il rifugio – Un amore senza tempo” che le vale il secondo premio al concorso letterario “Valle Senio” 2012. Nel 2013 pubblica il romanzo storico sentimentale “Il profumo del sud” che le vale la qualifica di Autore Commendevole al Premio Letterario Europeo “Massa” e nel 2015 pubblica con Delos Digital il romance storico erotico“Il silenzio del peccato”.
Collabora con magazine, web-magazine, lit-blog e case editrici.
È una delle fondatrici del gruppo “Io leggo il romanzo storico” ed è socia ordinaria EWWA.
Sposata e con una figlia, vive nella provincia di Ferrara dove gestisce una piccola realtà commerciale.
Per contattarla: bertasilinda@gmail.com

6 commenti:

  1. Non trovo le parole per esprimere la gioia e la commozione provate nel leggere questa recensione. Sei una blogger attenta e scrupolosa, una delle migliori in circolazione. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fai arrossire, grazie!
      Ma mi sono limitata a dire la verità :)

      Elimina
  2. bellissima recensione davvero per fortuna il libro è già nel mio ereader altrimenti sarei corsa a comprarlo invece corro a leggerlo davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, Stefania, io aspettavo proprio il tuo commento! Hai visto la mia svolta fantasy?

      Elimina
  3. Ce l'ho sul Kindle con questa stupenda cover. *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la cover è qualcosa di meraviglioso!

      Elimina